Scuola di Teatro

La SCUOLA DI TEATRO del Teatro Dehon offre ai partecipanti gli strumenti e un percorso in grado di favorire lo sviluppo artistico, intellettuale e personale; un solido bagaglio artistico, tecnico e culturale attraverso un percorso dove l’allievo è spinto a mettersi in gioco e a riscoprirsi, prima come persona, poi come artista in divenire. 
Attraverso lo studio della recitazione viene posta una solida base al fine di dare agli allievi la capacità di esprimersi e vincere paure e timidezze.
 
Recitazione
 
 
CORSO BIENNALE DI FORMAZIONE DELL'ATTORE
Periodo: da novembre fino a giugno
Orari: da definire
Diretto da Aldo Sassi
1° ANNO
Gli allievi del primo anno vengono invitati a riscoprirsi e conoscersi attraverso un percorso emozionale introspettivo, che permette loro di ottenere una consapevolezza artistica indispensabile per utilizzare al meglio i propri     strumenti interpretativi e d’apprendimento:
    a) è fondamentale innanzitutto consolidare al meglio le basi tecniche: lavoro sul ritmo, la voce e la parola, la conoscenza di sé e del proprio corpo.
    b) a seguire, verrà approfondito maggiormente l’apprendimento della tecnica.
2° ANNO
Si prosegue nel fornire la preparazione tecnica, fisica e culturale sviluppando le doti interpretative ed espressive in base alle attitudini e alla personalità artistica di ciascuno. 
Ogni fine anno, è previsto l’allestimento di un saggio/spettacolo quale momento didattico, per confrontarsi con l’allestimento completo di scenografie e costumi imparando a relazionarsi e lavorare con registi e addetti ai lavori.
Buona parte delle lezioni si svolgeranno sul palcoscenico del Teatro Dehon; l'allievo fa così esperienza a diretto contatto con il “sapore” del Teatro.
Al termine del Corso biennale sarà rilasciato all'allievo un attestato di partecipazione.
Ha inoltre la possibilità di entrare come: attore nella Compagnia teatrale professionale TEATROAPERTO
  
REQUISITI RICHIESTI
Per iscriversi al Primo Anno occorre:
    a) aver compiuto i 18 anni di età
    b) un colloquio preliminare di conoscenza per stabilire se gli obiettivi, le intenzioni e le aspettative dell’allievo corrispondano alla reale attività istituzionale della Scuola;
    c) un eventuale provino non selettivo su un testo scelto dall'allievo.
Per iscriversi al Secondo Anno occorre:
    a) aver superato tutte le prove del primo anno;
    b) partecipare allo spettacolo di fine corso;
    c) aver raggiunto gli obiettivi iniziali e realizzato una buona integrazione di gruppo.
 
MATERIE DI INSEGNAMENTO:
recitazione
dizione e fonetica
il lavoro dell'attore sulle emozioni
interpretazione
esercitazioni di regia
 
INSEGNANTI DEL CORSO
Aldo Sassi - Recitazione
Fondatore nel 1967 del Gruppo Teatrale «Antonin Artaud», partecipa nel 1968 al Festival di Spoleto con l’allestimento «Laborintus II» di Luciano Berio e Edoardo Sanguineti diretto da Luciano Berio. Dopo un periodo di attività prevalentemente televisiva, nel 1971 è attore coprotagonista nel film «Nel nome del padre» di Marco Bellocchio. Dal 1974 al 1979 è attore nella compagnia «Il granteatro» diretta da Carlo Cecchi, con cui riprenderà la collaborazione nel 1984 («La tempesta» di Shakespeare) e nel 1989/90 («George Dandin» di Molière e «Amleto» di Shakespeare allestito per il Festival di Spoleto). Dal 1984 al 1986 lavora per la compagnia «Nuova scena» nell’allestimento della trilogia Shakesperiana per la regia di Leo de Berardinis. Nel 1991 inizia la sua collaborazione con la compagnia Teatroaperto, interpretando gli spettacoli: «L’avaro» (Valerio), «II malato immaginario» (Beraldo), «II borghese gentiluomo» (Dorante e Maestro di filosofia) di Molière, regie di Luciano Leonesi e «Enrico IV» (Belcredi) di Luigi Pirandello, regia di Adriano Dallea. Ha fatto tournée a Madrid, Berna, Locarno, Praga.
 
Alida Piersanti - Dizione
Laureata in Discipline dello Spettacolo presso l’Università degli Studi di Bologna, si è formata come attrice presso la Scuola di Teatro A. Galante Garrone. Collabora con la compagnia Teatro Aperto/Teatro Dehon dal 1996 e ha preso parte, fra gli altri, agli spettacoli: L’avaro (Frosina) e Il borghese gentiluomo (Lucilla) di Molierè, per la regia di Luciano Leonesi; Trappola per Topi (Signora Boyle) di Agatha Christie per la regia di Guido Ferrarini; Falstaff e le allegre comari di Windsor (Comare Ford) di William Shakespeare, per la regia di Antonio Salines; Stasera arsenico! (Bice)di Carlo Terron per la regia di Mario Mattia Giorgetti. Collabora con l’Istituto F. Cavazza, di Bologna, per la realizzazione di audiolibri. Insegna fonetica e dizione dal 1995.
 
Piero Ferrarini - Iniziazione alla Regia
Piero Ferrarini è nato a Bologna nel 1972. Laureatosi presso il Dipartimento di Discipline Storiche della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'ateneo felsineo, ha in seguito conseguito un master ATER di primo livello in Organizzazione ed Economia dello Spettacolo.
E' stato Cultore della Materia presso il corso di Economia e Gestione delle Imprese di Comunicazione attivo al Dipartimento Arti, Musica e Spettacolo di Bologna, durante un periodo di otto anni, contemporaneamente ricoprendo la titolarità della cattedra di Organizzazione ed Economia dello Spettacolo presso la facoltà di Scienze della Formazione della Freie Universität di Bolzano - Bressanone.
Già membro del Consiglio d'Amministrazione della Casa Lyda Borelli di Bologna, e fondatore con Lamberto Trezzini del Premio Gino Cervi, ha in seguito lasciato l'attività accademica per consacrarsi esclusivamente alla conduzione del Teatro Dehon di Bologna, presso il quale riveste la carica di Direttore Artistico.
Regista, commediografo e drammaturgo, è attivo da molti anni nel panorama teatrale italiano ed europeo. 
Parla e scrive correntemente in lingua francese, ama le motociclette di grossa cilindrata e pratica appassionatamente il tiro dinamico sportivo con arma corta.
 
PER INFO E ISCRIZIONI
Per maggiori info scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. telefonare: 051/342934 oppure ALDO SASSI 347/5806808 (chiamare in tarda mattinata)

Stampa Email

Restate connessi

vivaticket w

fb yt logo instagram mail


Sito ufficiale del Teatro Dehon di Bologna

Centro Culturale Teatroaperto Soc. Coop. Impresa Sociale – Teatro Dehon - Teatro Stabile dell’Emilia-Romagna
Biglietteria e uffici 051.342934 , Via Libia 59 - info@teatrodehon.it